sabato 20 ottobre 2007

“Le 5 rose di Jennifer” sabato 20 ottobre a Lugano

Siamo felici di invitarti allo spettacolo “ Le 5 rose di Jennifer” che avrà luogo sabato 20 ottobre alle ore 20.45 al Nuovostudiofoce a Lugano. Uno spettacolo che affronta un tema estremamente delicato; la solitudine e il pensiero del suicidio.
Collegati ha sostenuto la presenza di questa pièce all’interno del Festival del Teatro, giunto alla sua sedicesima edizione, che si terrà a Lugano e a Chiasso dal 19 al 28 ottobre 2007.

Biglietti ridotti per i soci Collegati a tutti gli spettacoli del festival.

Qui brevemente riportiamo il testo scritto da Arturo Cirillo, regista e attore protagonista dello spettacolo “Le 5 rose di Jennifer”:

[…] Un monolocale con le pareti rosa confetto, sovraccarico di ninnoli kitsch, pile di "Cronaca vera" e un'ampia finestra sul nuovo quartiere di Napoli in cui vive la protagonista. In questo spazio coloratissimo ma soffocante si dipana monotona una giornata – dall'ora di pranzo fino a sera – nella vita del travestito Jennifer. Un'esistenza fatta di pasti comprati in rosticceria, di ore passate davanti allo specchio per conquistare una perfetta femminilità, e di attesa davanti a un telefono che, tuttavia, suona sempre per sbaglio a causa di un cattivo funzionamento delle linee telefoniche. Il sottofondo, invece, è fornito dalla radio che alterna canzoni di Patti Pravo e di Mina – idoli di Jennifer – a inquietanti aggiornamenti sulle ultime gesta di un maniaco che ha scelto come sue vittime proprio i travestiti. Una sorta di giallo, scritto da Ruccello, scomparso a 30 anni (1986), autore di culto della nuova drammaturgia napoletana.

Si mette in scena un pensiero, un pensiero ossessivo e maniacale,
quello di Jennifer, travestito napoletano. Un pensiero che porta al suicidio e se questo avvenga o non avvenga non ha nessuna importanza. Una solitudine di periferia e le sue proiezioni: la radio è se stessa, Patty Pravo è se stessa, la vicina è se stessa. Un io che non è più in grado di pensare l'altro, se non nella creazione immaginaria di un volto dentro una cornice vuota. Si muore di solitudine. Un attore che si traveste, una attrice che si traveste. Mestruazioni finte, seni piatti, parti mai avvenuti. Tutto nella mente di un ragazzo di una città di provincia. Queste sono le nostre "cinque rose di Jennifer".

Arturo Cirillo


LE 5 ROSE DI JENNIFER
Durata: 80’
Di: Annibale Ruccello
Regia: Arturo Cirillo
con Arturo Cirillo, Monica Piseddu
assistente alla regia Roberto Papasso
musica originale: Francesco De Melis
scene Massimo Bellando Randone
costumi Gianluca Falaschi
In collaborazione con Amat

Info
www.teatro-pan.ch

Nessun commento:

Posta un commento